Dax di lungo termine

Raccordiamo gli scenari del Dow al Dax. Il mio conteggio preferito sul Dax è quello blu, teoricamente mancherebbe un nuovo max per finire il ciclo ma si sa che la quinta onda può prevedere mancati nuovi top. In alternativa è d’obbligo inscrivere il consueto A-B-C (in rosso) dove è implicito che il rialzo partito nel 2003 non è un nuovo bull market (secondo Elliott) ma solo una correttiva al crollo 2000-2003 ergo saremmo proiettati su nuovi minimi. Non si può andare oltre perchè sui gradi superiori occorrono dati storici che il Dow ha ma il Dax no. Al di là del conteggio Elliottiano è da osservare una cosa, la trend che tiene su tutto quanto in canalizzazione è un supporto importante da monitorare, quello che stà salendo da qualche mese è molto caotico e confuso, è chiaro che nell’aria c’è incertezza e dunque gli ingredienti per una inversione ci sono, ovvio che è il mercato a dovercela mostrare e non noi a “prevederla”, noi possiamo solo evidenziare i punti caldi per l’eventuale conferma. Da notare che sul Dow sempre meno azioni partecipano al rialzo attuale, è evidentissima la divergenza tra il Dow Stesso ed indici di riferimento settoriale tipo il Russell2000, oltre che del mitico “Dow Transportation”. Un vero mercato toro in auge dovrebbe “tirare” la stragrande maggioranza dei titoli, ergo ciò non rappresenta un bel segnale di salute.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: