Involtini Plimavela.

A parte gli involtini primavera, i ravioli al vapore, il riso cantonese ed ovviamente qualche muso giallo di cinese io in vita mia non avevo visto altro e siccome è sempre buona cosa scoprire del nuovo ho preso i dati dello Shanghai Composite, qui in formato mensile. Rimango allibito! Non so se avendo occupato il Tibet hanno scacciato tutti i demoni maligni ma diciamo che “occidentalemente” parlando quello che vedo non avrei alcuna fatica a chiamarla “bolla” o tecnicamente buying climax, però è un mensile e dunque dai, un fondamentale sottostante ci sarà pure e visto il loro pil al 9% annuo…però una cosa a lume di naso mi viene da pensare…fin’ora al mondo nessun mercato a mai proseguito più di tanto a questo rateo di salita…mmah….saranno cinesi!!!
Annunci

4 Risposte

  1. Il grafico è inequivocabile, è impossibile procedere a quel ritmo ancora per molto. A mio avviso se la Cina riesce a ottenere livelli del PIL cosi stratosferici e costanti nel tempo, è solo grazie a condizioni del lavoro non trasparenti o paragonabili a quelle degli altri paesi avanzati, livelli di regolamentazione e vigilanza un pò allentati, ecc…

    Secondo voi, quante possibilità di crescita ci sono ancora?

  2. Secondo me poche, la Cina esporta molto in USA ed il problema ritorna al solito punto, sono loro il centro nevralgico dell’economia mondiale, anche se strutturalmente debole è il continente che tiene l’ago della bilancia…anche solo per il fatto che tutto il resto del mondo ha i 2/3 di riserve in dollari.

  3. Si, il solito problema delle riserve in dollari. La Cina non la vedo come ruolo di prima donna dell’economia mondiale, anche perchè totalmente dipendente dall’economia americana che continua a tenere alte le sue esportazioni. I cinesi inoltre hanno un destino molto incerto e che li vede legati da un filo ultra sottile con gli USA: se il dollaro diventa carta straccia, le loro riserve in dollari saranno anch’essi carta straccia; se decideranno di disfarsi dei loro dollari, provocheranno variazioni dei tassi di cambio che renderanno le loro merci meno competitive (e quindi meno esportazioni) e un dollaro ulteriormente più debole…

    Non una situazione idilliaca…

  4. non dovete vedere lo shanghay composite,quello non conta nulla,ma l’hang seng

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: