IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI: L’ITALIA

famose du spaghi

Buongiorno Blog’s People!
Dopo aver girato mezzo mondo (e forse anche qualcosa in più) facciamo ritorno a casa. Abbiamo, volutamente, lasciato per ultima la nostra Italia. Dopo qualche mese rimettiamo piede nell’italico suolo e cosa troviamo? Troviamo poca gente dentro i negozi per fare i regali di Natale….troviamo i commercianti che si lamentano (ma che non abbassano i prezzi). Entriamo in un negozio (giusto per fare due pensierini) e scambiamo due battute col negoziante. “E’ un brutto Natale! L’anno scorso c’era la ressa….quest’anno niente…..”. “Abbassate i prezzi”, dico io, “da quando c’è l’euro la roba è raddoppiata!”. “E’ vero, ma non è colpa nostra….il mio margine è sempre del 100%. Prima mi arrivava l’articolo che costava 50.000 lire e lo rivendevo a 100.000…..oggi mi arriva a 50 euro e io lo rivendo a 100 euro….non ho aumentato i guadagni!”. Non perdo nemmeno tempo a fargli notare che sullo stesso articolo prima ci guadagnava 25 euro (le vecchie 50.000 lire) e oggi ce ne guadagna 50….. fiato sprecato. Alla fine la colpa della rovina dell’Italia saremo noi che “prendiamo” sempre il solito stipendio…..
Dopo aver visto che non è cambiato niente, passiamo ad analizzare la nostra patria come abbiamo fatto per tutte le nostre tappe precedenti.
Tralasciamo, ovviamente, i cenni storici.

CENNI ECONOMICI E DEMOGRAFICI

Con un PIL dell’1,6% ci attestiamo intorno alla 187esima posizione (solo il Portogallo, in Europa, sta peggio di noi). Abbiamo una popolazione (per età) così distribuita: il 13,7% da 0 a 14 anni; il 66,4% fra i 15 anni e i 64; il 19,9% oltre i 65 anni. Abbiamo un tasso di crescita pari allo 0,01%. Abbiamo un tasso di natalità pari a 8,5 su mille contro un tasso di mortalità pari al 10,5 su mille….
In Italia la speranza di vita alla nascita è di 80 anni e il 98,4% della popolazione sopra i 15 anni sa leggere e scrivere. Il tasso di disoccupazione è stimato intorno al 7%. Per ulteriori informazioni cliccate qui.

INVESTIRE IN FONDI, ETF E CERTIFICATES

Facciamo, per l’ultima volta, la nostra solita ricerca su Morningstar (rendimento a 3 anni e minimo 3 stelle di rating). Dall’urna escono i seguenti fondi:

FONDO R. medio D.S. SHARPE R-quadro BETA ALFA TREYNOR
FIDELITY F. ITALY cl. A 22.85% 15.42% 1.15 71.93% 1.37 5.19 13.50%
DWS Invest Italian Equities Eur 18.44% 15.71% 0.89 67.25% 1.35 1.62 10.43%
Oyster Italian Value 20.98% 14.84% 1.09 36.59% 0.94 7.60 17.69%

Situazione piuttosto strana….tutti gli R-quadro dei 3 fondi sono sotto il 75% (con Oyster addirittura intorno al 36%), questo, oltre a fari “saltare” tutti i beta e gli indici di Treynor, ci porta a fare una considerazione: i gestori stanno “giocando” fuori dal campo del benchmark per cercare i rendimenti. Questo non avviene in mercati in “crescita” (se sale basta stare nell’indice) ma è sintomo di un mercato con pochissime occasioni di guadagno. Quindi, magari, i gestori stanno mettendo in piedi delle scommesse su piccole aziende che daranno risultati non sull’immediato ma (speranza) nel tempo. Sono tre fondi che hanno sovraperformato nel passato (giocando alla grande) e che stanno pianificando il futuro. Un altro sintomo è che sta aumentando la volatilità (DS) e si sta abbassando il rendimento medio. A livello di alfa (efficienza del gestore) buonissimi risultati in casa Oyster e in casa Fidelity. Un po’ meno dalle parti di DWS.
Ora passiamo la parola a Scaurus che completerà il settore “gestito” analizzando ETF e Certificates.

Doc Moretti

ANALISI TECNICA

mibtel

Il Mibtel ci lancia un segnale non esaltante, i canali di lungo sono rotti e c’è pure un doppio massimo…è la fine? Sapete che tengo ancora intatte le probabilità di uno strappo rialzista, secondo me la fase è delicata ed anche da un punto di vista tecnico non è detto che i canali attuali siano i definitivi. In figura a linea tratteggiata vi faccio vedere come potrebbero presentarsi in caso di conferma di scenario PINK sugli americani. Il Mibtel, ad ogni modo non fornisce elementi spartiacque per capire quale dei due scenari sia quello in voga…pre la precisione, non lo permette in un tempo ragionevole ossia prima che ci sia un bel patatrack! Resto dell’idea che è il minimo di Novembre su DowJones e S&P500 ad essere l’ago della bilancia, il break di esso farà traballare e di parecchio le velleità rosee. Ora qui c’è il problema e al tempo stesso la delizia dei mercati…una tale evenienza sugli americani farebbe comunque uscire gli investitori accorti praticamente sui massimi e quindi si potrebbe dire che il Toro degli ultimi 5 anni è preso con dovizia grafica…il nostro mercatino rionale non permette questo, qui ad aspettar conferme ci si rimette le penne! Credo in ogni caso di poter confermare la view di Moretti che da giorni va ventilando: comunque vada, nuovi top permettendo, non è in casa nostra che si fanno grassi guadagni. Dal mio punto di vista un long term investor qua non ha proprio da far nulla, se si parla di speculazione allora se ne può parlare e vi lancio una verità matematica. Quando il Dax sale il nostro SPMIB sale del 30-40% in meno rispetto al teutonico…quando scende…scende molto di più! Se per gli amanti dei lunghi ed infiniti Tori la nostra Italietta è un po’ sgualcita, per i temerari dello short potrebbe essere un bel boccone!

Ing. Bertolino

Si conclude, così, il nostro GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI. Speriamo di esservi stati utili….noi ci siamo divertiti.
Con affetto, HYPERTRADER TOURING FINANCIAL CLUB

Annunci

4 Risposte

  1. Cari Hyper e Moretti, cari amici del blog,
    il 2007 si sta concludendo… un anno un po’ caotico dove il blog spesso ci ha indicato le possibili alternative di sviluppo dei mercati; un 2008 si affaccia e forse ancora più turbolento, ma il blog sarà sempre un bel punto di incontro e di scambio di opinioni. Auguro a tutti Voi ed alle Vostre famiglie un felice e Santo Natale ed un buon anno ricco di salute e successo. Arrivederci a presto.

  2. lasciali giocare a questi morti di fame americani ! vedremo dal 2 gennaio quanta forza tengono, FALLIRANNO LORO è TUTTA QUESTA POLITICA DELLA TRUFFA. 😡 😡 😡 IL 2008 L’ ATTENDE INESORABILMENTE………………………………IL CERCHIO SARA’ CHIUSO! AHHHH DIMENTICAVO BUONE FESTE DALL’OLTRETOMBA. IO VI ASPETTO. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  3. […] Mentre andando ai strumenti a gestione attiva, di quelli più efficenti ce ne parlerà il Doc Moretti in un suo post. […]

  4. Il mio consiglio, vista la veridicità della situazione sopra esposta è di costruire uno spread: LUNGO di DAX e CORTO di SPMB. In questo periodo di mercato può pagare molto riducendi notevolmente il rischio.
    Ciao e complimenti per il blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: