DATE VOCE AI VOSTRI PENSIERI

pf_risponde

Buonasera Blog’s People!
Rispolvero, come potete vedere, la vecchia immagine che “identificava” ogni mio intervento. Mentre ero qua a “gigioneggiare” per prepararvi (insieme al buon vecchio Hyper) un regalino di Natale (che se va bene prenderete per la Befana….) mi sono imbattuto nei miei primi post.
Correva il tredicesimo giorno del mese di marzo del 2007 d.C. quando feci la mia prima “comparsata” nel blog di Alessandro (Cliccare per credere!). Era una “sfida”…..un “Promotore” nell’arena dei traders……mi sentivo, lo ammetto, un po’ un “cristiano” al Colosseo (non come turista…..) in mezzo ai leoni. Ero già pronto a prendere tutte le bastonate del caso ma volevo dare una voce anche a questi “maltrattati” professionisti del risparmio. Come prevedibile, a parte qualche benvenuto (amici di Hyper che non potevano esimersi dal farlo), l’accoglienza non fu rose e fiori…..addirittura il primo commento al primo post recitava: “Non è che sta cercando un nuovo canale per trovare clienti?”. Minchia, si cominciava proprio bene!
Da allora sono passati poco più di nove mesi (una gestazione….più o meno) e le cose sono migliorate. Sono “nati” dei rapporti “epistolari” con alcuni di voi, è cresciuto il numero dei lettori (silenti e non) che approfittano del “Pf_risponde” per chiedermi consigli. Ho sempre risposto a tutti (spero apportando vantaggi) e la cosa mi diverte e mi serve…..perchè mi costringe a studiare e a tenermi aggiornato. Sono nate “collaborazioni” come quella con l’amico Scaurus. Insomma, per farla breve, per me sono stati nove mesi molto interessanti e di grande crescita “professionale”. Di questo devo ringraziare, oltre voi, anche “fratello” Hyper che mi ha dato questa possibilità.
Mi piacerebbe chiedere a voi (e vi prego di non tacere…..) se questi 9 mesi sono stati altrettanto “profittevoli” o “piacevoli”.
Vorrei le vostre considerazioni, le vostre osservazioni……vorrei sapere se in questi 9 mesi avete, se non del tutto almeno un po’, cambiato idea sui “Promotori”……
Non abbiate paura di scrivere cose “negative”….tanto siamo tutti qua per imparare e il confronto aiuta.
Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Doc moretti

Annunci

NEW ENTRY NEL PORTFOGLIO VIRTUALE: MLIIF GLOBAL ALLOCATION

Merrill Lynch

Buongiorno Blog’s People!
Ritorniamo sul nostro PORTAFOGLIO VIRTUALE. Oggi apportiamo una modifica. Inseriamo un nuovo fondo, non per effettiva necessità, ma solo perchè lo riteniamo un fondo degno di nota e che vogliamo tenere sotto osservazione.
Molti mi hanno chiesto informazioni sul MLIIF GLOBAL ALLOCATION, quindi, evitando di rispondere ad ognuno singolarmente, ho ritenuto più logico presentarlo ed inserirlo nel Portafoglio (anche perchè ha passato gli esami…..).
Per i “numeri” dell’operazione vi rimando alla pagina speciale del Portafoglio Virtuale, ora andiamo, invece, a vedere in cosa consiste questo comparto.

OBIETTIVO D’INVESTIMENTO
Il comparto mira a massimizzare i rendimenti, espressi in dollari Usa, investendo a livello globale in
azioni, obbligazioni e titoli a breve termine di emittenti corporate e governativi principalmente negli Stati Uniti, in Canada, Europa e Asia. Il comparto mira in generale ad investire in azioni di società che il gestore ritiene sottovalutate, ma può investire in titoli a bassa capitalizzazione e growth e una parte del portafoglio obbligazionario può essere investita in titoli high yield. L’esposizione valutaria viene gestita in modo flessibile.

GESTORE: Dennis Stattman.

I 10 PRINCIPALI TITOLI DEL COMPARTO

US Treasury TIPS 2.375% 15 Apr 2011 2.30 %
StreetTracks Gold Trust 1.80 %
US Treasury TIPS 2.0% 15 Jan 2016 1.80 %
US Treasury TIPS 2.5% 15 Jul 2016 1.30 %
Reliance Industries 1.20 %
US Treasury TIPS 2.375% 15 Jan 2017 1.20 %
US Treasury 4.65% 29 Feb 2012 1.10 %
US Treasury 4.65% 31 Jul 2009 1.10 %
US Treasury 4.75% 31/03/2011 1.10 %
US Treasury TIPS 2.375% 15 Jan 2027 1.00 %
Totale 13.90 %

I PRINCIPALI 10 TITOLI AZIONARI DEL COMPARTO

StreetTracks Gold Trust 1.80 %
Reliance Industries 1.20 %
Petrobras 1.00 %
General Electric 0.80 %
Microsoft 0.70 %
AIG 0.60 %
China Shenhua Energy 0.50 %
Johnson & Johnson 0.50 %
Newmont Mining 0.50 %
Union Pacific 0.50 %
Totale 8.10 %

INDICATORI DI RISCHIO

DEVIAZIONE STANDARD 3 anni 5 anni dal lancio
Comparto 6.2 7.5 10.0
benchmark 5.0 6.0 8.6
BETA 3 anni 5 anni dal lancio
Comparto 1.11 1.14 0.97

(fonte BlackRock ML)

Morningstar non i fornisce notizie in merito al “rischio” di questo fondo, l’unica “informazione” è che il rendimento YTD è del 10.20% equivalente ad un +11.50% sia sull’indice (LB $ Aggregate 50% / FTSE World 50%) che sulla categoria Morningstar (Bilanciati moderati $).

COSTI: commissione di gestione 2,00 % p.a.

PROFILO DI RISCHIO: medio

IL GRAFICO

global allocation

Rosso: MLIIF GLOBAL ALLOCATION Hgd € cl. E
Nero: LB $ Aggregate 50% / FTSE World 50%

IL MIO PARERE
Io sono contrario ai fondi bilanciati e ai flessibili. Il motivo è presto spiegato: la parte obbligazionaria frena la crescita dell’azionario (effetto zavorra) e non riesce a “tenere” quando calano i mercati (effetto paracadute bucato).
In questo caso, però, la situazione appare diversa (sarà il gestore bravo?). Purtroppo non posso “analizzare” il comparto come mi piacerebbe farlo (per carenza di indicatori) ma sono convinto che sia una buona scommessa. La nostra scelta cade sulla versione “heggiata” perché il gestore ha dimostrato di saper gestire molto bene il rischio cambio.

Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Doc Moretti

LODEVOLE INIZIATIVA

stretta_mano.jpg

Buongiorno Blog’s People!
Chi segue il blog sarà sicuramente al corrente della “scommessa” fatta da Gianni (solo contro tutti) con Marce, Antipatix ed il sottoscritto.
L’oggetto della scommessa è come chiuderà l’indice SPMIB: sopra o sotto la chiusura del 2006?
Gianni, ovviamente, ha scommesso sul “sotto”, gli altri hanno preso il “sopra”.
La vincita è stata quantificata in un caffè ed una pasta.

Ieri ricevo una mail da Gianni che fa una proposta: chi perde pagherà il caffè+pasta…..con una donazione all’AIL di Firenze, dando, così, seguito alla nostra iniziativa del LUCA’S DAY.
La cosa mi ha colto di sorpresa e mi è piaciuta un casino. Quindi…..quoto.
Quindi, da oggi, ufficialmente, chi perderà la scommessa (gli indiziati siamo io, Anty e Marce ma non si sa mai….) farà una donazione all’AIL.
Colgo anche l’occasione per ringraziare Gianni per la splendida idea e per rinnovargli la mia stima e la mia simpatia.
Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Doc Moretti

Nasdaq infabula.


nasd.png


Non ho mai fatto mistero che per me il NAsdaq è uno dei mercati più tecnici e precisi per quello che riguarda le analisi. Vi mostro due conteggi anche se il secondo (l’arancione) è più uno scupolo che altro. Il Nasdaq era partito nel 2003 con un bell’impulso a 5 onde, segue una lateralizzazione (onda B o 2) e poi l’agognata consacrazione del Toro in onda 3 ipotetica…ecco…chiamare onda 3 in corso quello che sta salendo dal luglio 2006 è una forzatura enorme, per non dire peggio!

Il NAsdaq “chiama” un solo possibile scenario: contare tutto ciò che è salito dal 2003 come onda correttiva (in ABC) e quindi dare per “scontato” quello che vado dicendo da quando ho paerto il blog, nuovi minimi sotto quelli di 5 anni fa! Affermazione che può non piacere a tanti, per il fatto che scatirusca quale “verità” dovuta all’impossibilità attuale di impostare un qualsiasi altro scenario debbo dire che non piace nemmeno a me..ma questo è quanto il grafico dice se visto sotto la luce elliottiana che per ora, a memoria di blog non mi ha ancora tradito.

E’ solo questione di timing, null’altro, vi sarà un ulteriore strappo rialzista nei primi mesi dell’anno nuovo? Comunque vada non saranno 3 nuove barre mensili a schiodare il tecnologico dallo scenario paventato. Io tengo sempre in vista anche l’alternativo (l’Orange) ma il Fucsia (ABC) detiene al momento almeno il 75% di probabilità a suo favore, se poi il “wedge aperto” segnato in viola è corretto come idea di onda C finale allora qui addirittura potremmo dire che il Toro è già scornato, ma questo sarà da verificare in seguito.

FIDELITY FUND EUROPEAN AGGRESSIVE: IL FRONTE DI FRONTINI

fidelity.gif

Buongiorno Blog’s People!
Altra tappa dell’analisi dei fondi presenti nel PORTAFOGLIO VIRTUALE.
Oggi il prescelto è FIDELITY FUND EUROPEAN AGGRESSIVE cl. A (Isin LU0083291335).

OBIETTIVO E MODALITA’ D’INVESTIMENTO
Investe principalmente in titoli azionari di società europee. Grazie ad un approccio di tipo aggressivo, il gestore è libero di selezionare le società indipendentemente dalla loro grandezza o dal settore di attività. Poiché, il fondo concentrerà i suoi investimenti in un numero limitato di società e quindi il portafoglio del fondo risulterà meno diversificato.
Il portafoglio è relativamente concentrato su un numero ridotto di grandi investimenti, ma una certa
diversificazione è garantita da un insieme più ampio di posizioni singole in un portafoglio che conta circa 50-70 titoli diversi. Il comparto normalmente investe circa il 40-50% del suo patrimonio nei primi 10 titoli ed il 60-70% nelle 20 partecipazioni più importanti. Il resto è costituito da investimenti in società small cap o su particolari temi. È’ un comparto che si basa su un’accurata selezione individuale dei singoli titoli adottando un approccio “opportunistico”, senza privilegiare particolari settori, aree geografiche o entità della capitalizzazione.
Il gestore seleziona individualmente ciascun titolo con un approccio “bottom-up”, con un’attenzione particolare al valore, privilegiando società la cui quotazione diverge dal valore reale, non ben compreso dagli altri investitori, e che dunque hanno un prezzo inferiore al loro valore intrinseco. Fra queste vi sono società che non sono state ricercate dagli analisti, o in cui si stanno verificando dei cambiamenti importanti sotto il profilo interno od esterno (per esempio una ristrutturazione portata avanti da una nuova direzione,che comporta una modifica del mix di prodotti o servizi offerti o in cui può presentarsi un’opportunità di rilancio del ciclo produttivo) o società che non state valutate al loro valore corretto perché operanti in settori considerati fuori moda o semplicemente perché apparivano poco attraenti agli occhi degli investitori.
Le idee di investimento vengono da molteplici fonti. Innanzitutto, lavorando presso Fidelity il gestore ha accesso a un vasto pool di analisti con cui interagisce quotidianamente. Inoltre, il gestore condivide le proprie idee di investimento con altri gestori di portafoglio. Questo scambio di idee gli permette di raggiungere conclusioni più solide. Anche le riunioni presso le società sono un’importante fonte di informazioni, e inoltre il gestore viaggia estensivamente per visitare società e costruire forti relazioni con il management. Ciò favorisce una migliore comprensione dei fondamentali dei vari settori da un punto di vista sia locale che globale. Infine, il gestore adotta un punto di vista molto pratico, esaminando cosa fanno gli altri professionisti del settore e se le loro conclusioni coincidono con i risultati della ricerca.

IL GESTORE: Mario Frontini

RIPARTIZIONE SETTORIALE

Materie prime 37.70 %
Società finanziarie 19.20 %
Prodotti industriali 15.90%
Servizi di pubblica utilità 13.00 %
Energia 6.00 %
Informatica 3.60 %
Beni di consumo ciclici 2.50 %
Generi di largo consumo non ciclici 1.90 %
Liquidità 0.20 %

RIPARTIZIONE GEOGRAFICA
Regno Unito 21.30 %
Russia 14.80 %
Germania 12.90 %
Francia 8.60 %
Grecia 8.50 %
Lussemburgo 7.50 %
Finlandia 6.10 %
Turchia 4.10 %
Altro 16.00 %
Liquidità 0.20 %

LE 10 POSIZIONI PRINCIPALI
JSC MMC NORILSK NICKEL 8.60 %
ELECTRICITE DE FRANCE 5.80 %
ARCELORMITTAL (FRANCE) 5.60 %
BAE SYSTEMS 5.40 %
E.ON 4.80 %
BHP BILLITON 4.80 %
EFG EUROBANK 4.40 %
ACCIONA 3.80 %
NOKIA 3.60 %
VEDANTA RESOURCES 3.60 %

GLI INDICATORI
Deviazione Standard 11,13%
Indice di Sharpe 1,70
R-quadro 72,72%
Beta 1,22
Alfa 2,89
TEV 5,48

COSTI: commissioni di gestione 1,50% p.a.

PROFILO DI RISCHIO: medio-alto

IL GRAFICO

FF European Aggressive VS MSCI Europe Growth

Rosso: FF European Aggressive
Nero: MSCI Europe Growth

(fonte dati sito di Fidelity e Morningstar)

IL MIO PARERE
Dopo le ottime cose fatte con il comparto Iberia e con l’Italy (entrambi Fidelity) a Frontini viene affidata (da giugno 2007) la gestione del fondo European Aggressive.
Vediamo un po’ gli “indicatori”. Troviamo una volatilità abbastanza contenuta (11,13%) e una gestione abbastanza efficiente (alfa positivo). Gestione sostanzialmente attiva e, volendo, aggressiva (beta 1,22). Purtroppo il beta è al “limite” della veridicità in quanto R-quadro è inferiore al 75%.
Interessante è l’esposizione verso la Russia (quasi il 15%) e la Turchia (oltre il 4%). Non trascurabile il 37,70% investito (a livello settoriale) in materie prime.

Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Doc.Moretti

Macchina in moto: ingranata la prima.


c217dic.PNG


Fresco di qualche minuto fa il trade sul miniDow5$ effettuato in tempo reale (e certificato) da Collective2, come da piano di trading ordine inserito ieri notte in preapertura (mail in automatico ai sottoscrittori…quando e se ce ne saranno, io in quanto “direttore” ho in casella mail l’equivalente del servizio che chiunque può ottenere) e target centrato poco fa. Si aggiunge dunque alla lista iniziata la settimana scorsa un nuovo trade con segno +555$. Non male per iniziare la settimana e l’equity totale della mia “trading activity” dopo solo 6 sedute borsistiche si porta a +842$. Lo scossone avuto su EuroFx l’altro giorno (-1212$) è solo un ricordo. Non pubblico il link del mio servizio su Collective2 in quanto non voglio che qualcuno lo sottoscriva adesso (in quanto è già possibile farlo), sono ancora nelle battute iniziali di testing sia di C2 sia dei piani di trading che abbisognano sempre di “limature” nelle fasi iniziali e poi, altra cosa importantissima, Dicembre non è un gran mese per il trading, sebbene i mercati da me scelti siano i più liquidi della Borsa Americana é secondo me salutare avere i piedi di piombo in questo periodo…lo stesso Joe Ross si prende un bel mese di ferie tra dicembre ed i primi di gennaio..e se lo fa lui…potete anche voi attendere ad abbonarvi!
Alessandro Bertolino

ALITALIA…..ITEROLLL, EHHHHH

fokker_dr1_lerhone.JPG

17/12/2007
15:52

Alitalia: AirOne conferma offerta di 1 centesimo per azione
AP Holding, finanziaria di Carlo Toto che controlla AirOne, ha comunicato che il prezzo offerto per acquistare le azioni Alitalia è di un centesimo per titolo. La società ha così confermato le indiscrezioni circolate venerdì scorso sul mercato.
“Per le azioni Alitalia verrà offerto un centesimo in modo da destinare le risorse investite interamente al rilancio dell’azienda. Al raggiungimento di tale rilancio l’offerente si è reso disponibile a riconoscere agli aderenti all’Opa il 3% del capitale della nuova Alitalia. Le modalità di strutturazione di questo strumento saranno definite e concordate con l’advisor di Alitalia. Per il 100% delle obbligazioni di proprietà del Tesoro verrà offerto il prezzo di borsa” ha comunicato AirOne.
Il piano di AirOne punta a portare Alitalia in pareggio nel 2009 e in utile nel 2010. I ricavi dovrebbero salire del 3,5% all’anno a 6,2 mld di euro dagli attuali 5,2 mld. E’ previsto un aumento di capitale di 1 mld di euro.

15:58….
(ANSA) – ROMA, 17 DIC – Il progetto di Air One per Alitalia “é una cosa diversa, non è confrontabile” con altri perché punta “alla creazione di una bella azienda”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Corrado Passera.(ANSA).

16:04….
ROMA (MF-DJ)–Il progetto portato avanti su Alitalia insieme ad Air One e’ “importante per il Paese” e sara’ “di grande soddisfazione” per gli azionisti. Ne e’ convinto l’a.d. di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera,presente all’illustrazione del piano di risanamento e sviluppo presentato dal patron di Air One, Carlo Toto, per Alitalia.

16:05….
Roma, 17 dic. – (Adnkronos) – Intesa Sanpaolo, nel caso in cui avesse successo l’offerta di Ap Holding per Alitalia “verosimilmente prendera’ una partecipazione nel nuovo insieme” e la manterra’ “tutto il tempo necessario affinche’ il progetto abbia successo e l’investimento si renda profittevole”. Ad affermarlo, nel corso di una conferenza stampa in cui si e’ illustrato il piano di Ap Holding per Alitalia, e’ l’ad di Intesa SanPaolo Corrado Passera.

16:08….
(ANSA) – ROMA, 17 DIC – Il piano di Air One e Intesa SanPaolo per Alitalia punta “alla creazione” di un’azienda, “non alla sua distruzione”. Lo ha detto l’ad di Intesa Sanpaolo Corrado Passera.(ANSA).

16:18….
(ANSA) – ROMA, 17 DIC – L’investimento di Intesa Sanopaolo in Air One-Alitalia sarà “profittevole”. Lo ha detto l’ad di Intesa Sanpaolo Corrado Passera sottolineando che sono state applicate “le stesse regole delle altre operazioni” e che la sua banca “rimarrà finché sarà necessario”. (ANSA).

Questa, in soldini, è la cronologia dei lanci di agenzia riferiti alla “grandiosa” offerta di AirOne (e Banca Intesa-Sanpaolo). Come sapete io non mi intendo di queste cose ma, se non vado errato, l’offerta dovrebbe essere pari all’ 1,3% dell’attuale quotazione di mercato….. In più verranno sfruttati gli “ammortizzatori” sociali per circa 2000 dipendenti…..
La palla ora passa al CdA di Alitalia, dovrà scegliere con chi avviare le trattative in “esclusiva”. La scelta sarà fra il centesimino (modello Prizee) di Passera e i 35 centesimini dei francesi…. In pratica la scelta sarà fra la vaselina e il sabbione…..
Enden…iterolll, ehhhhh (trad: E allora mangela tutta, ehhhhhh)
Scusate…..devo andare a vomitare.
Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Doc Moretti