CORDIALI VAFFANCULO…..

POSTE

Buongiorno Blog’s People!
Titolo del post abbastanza “pesante”…..ma è dettato dalla rabbia (Slavich, posso usare questa parola o hai il copyright?) verso un ex ente statale….le Poste Italiane.
Come ormai sapete lavoro per una banca i cui clienti “operano” on line. Per accedere al proprio conto corrente, i clienti, necessitano di una “user” e di una “password”. La prima viene spedita dalla banca alcuni giorni dopo l’apertura del conto corrente e, successivamente, viene spedita, per “posta prioritaria“, la password generata da una società “outsourging“….

E’ palese che se il cliente non entra in possesso dei due “codici” non ha possibilità di accesso al suo conto corrente.
Ora i fatto. Un mio cliente ha ricevuto la “password” (spedita per posta prioritaria) 2 mesi e mezzo (75 giorni) dopo la spedizione.
La posta prioritaria, da che so io, dovrebbe arrivare circa 2 o 3 giorni dopo la spedizione….in questo caso abbiamo battuto tutti i record mondiali di super lentezza.
Poste tartaruga….ma bravissime nel consigliare investimenti “super” remunerativi ai propri clienti, bravissime nel diventare un nuovo gestore telefonico…. bravissime nel far diventare gli uffici postali dei veri e propri punti vendita (cd. dvd, libri, tazze, piatti e ammennicoli vari). Poi succede che il postino perde di vista il suo “core” e la voglia di consegnare perfino le raccomandate…. preferendo lasciare l’avviso nella cassetta piuttosto che perdere tempo a suonare il campanello e far firmare la raccomandata al destinatario (è successo a me più di una volta).
Vi confesso che sono sempre più in difficoltà nell’appiccicare un misero “francobollo” nelle missive….mi sembrano, sempre più, soldi buttati via…. soldi buttati per un servizio inesistente.
Scusate lo sfogo ma sono “gonfio” di sopportare questa schiera di personaggi che fanno di tutto (nella vita) meno che quello per il quale vengono pagati (da noi).
Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Doc Moretti

separatore-linea-gialla.gif

Annunci

8 Risposte

  1. Io mi vendico controllando i bolli della posta che ricevo. A volte non sono timbrati e si staccano agevolmente, poi li riappiccico su un’altra.
    Magra consolazione, però sempre meglio di niente

  2. 1 altra tecnica è quella di passare il bollo con del sapone solido, facilita la rimozione del timbro postale nell’eventualità ke ci sia.
    Ovviamente richiede l’utilizzo di “un complice” e un accordo preventivo e occorre anke essere ridotti economicamente male.

    sconsiglio vivamente tale pratica

  3. vi commentate da soli? MANCO A LI CANI

  4. facciamo tante cose da soli… oddio sto perdendo l’uso della vista.. ke sarà?

  5. 5 la votazione per la mia esclusione è nell’altro post 😀 scherzo.

  6. olà a me è successo lo stesso l’anno scorso,
    ho mandato la disdetta da tele2 con posta prioritaria
    sembrava scomparsa fatto decine di ricerche , telefonate ,interrogazioni,
    poi dopo 2 mesi è arrivata
    per fortuna tele2 ha capito il caso altrimenti dovevo restare ancora 1 anno con loro e avevo seri problemi con internet

  7. 😡 voglio lasciare un VAFFANCULO DI QUELLI DA ESASPERAZIONE A tim CHE MI COSTA UN BOTTO E NON C’è MAI LA LINEA, A ALICE/TIM PER LO STESSO MOTIVO,A YAHOO E GOOGLE E SPLINDER,E TUTTE LE RETI IVI CONNESSE CHE NON CONNETTONO MAI ..V A F F A N C U L O O O O O O O O O O O O O O O O OO O O O O O O O O OO O O OO O!
    …e io pago!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: