TUTTI PAZZI PER LE COMMODITIES


Buongiorno BLog’s People!
Una delle cose che ho (abbiamo) sempre sostenuto è che le case d’investimento difficilmente serviranno nel piatto dei clienti quello che loro non vogliono. In questi mesi, ma in particolar modo negli ultimi tempi, sembra che l’unico mercato in grado di “creare” ricchezza sia quello delle commodities. Tutti le vogliono, tutti le cercano. E, allora, perché non accontentare il “popolo”?

Gli investitori ascoltano i TG, leggono i GIORNALI e sanno. Cosa sanno? Che il petrolio è salito alle stelle, che l’oro vale più di se stesso…..i risparmiatori sono, ormai, maturi per investire i soldi nelle commodities. Ed allora ecco che l’officina del risparmio comincia a sfornare prodotti perfetti.

ETF

ETF Securities Limited, mercoledì 13 marzo, ha avviato alle negoziazioni, sul London Stock Exchange, 8 nuove ETC denominate in USD, indicizzate a singoli contratti future sul cacao, piombo, stagno e platino, in doppia versione: a leva 2 e a leva -1:

l’ETFS Leveraged Cocoa (ISIN: JE00B2NFV803),
l’ETFS Short Cocoa (ISIN: JE00B2NFT310),
l’ETFS Leveraged Lead (ISIN: JE00B2NFTZ32),
l’ETFS Short Lead (ISIN: JE00B2NFT088),
l’ETFS Leveraged Tin (ISIN: JE00B2NFV241),
l’ETFS Short Tin (ISIN: JE00B2NFT203),
l’ETFS Leveraged Platinum (ISIN: JE00B2NFV134),
l’ETFS Short Platinum (ISIN: JE00B2NFT195).

I costi totali annui di ciascuna ETC ammontano al 1,03%.

UNIT LINKED

Per rispondere a questa esigenza, Alleanza Assicurazioni lancia sul mercato AlleIndex 6, prodotto finanziario-assicurativo a capitale indicizzato con durata pari a 5 anni e a premio unico (minimo € 2500) che investe in indici azionari collegati a imprese che operano in settori sempre più strategici quali l’acqua, il gas e il petrolio.
Il valore delle prestazioni del prodotto è collegato alla performance degli indici azionari DJ Eurostoxx Oil&Gas e S&P Global Water. AlleIndex 6 offre alla fine del primo anno una cedola pari al 5% del capitale nominale e a scadenza viene liquidato un importo pari al 95% del capitale nominale più la extra-performance calcolata in base all’andamento degli indici. (Fate la somma 5 + 95 = 100, più l’extra eventuale performance).

CERTIFICATI

UniCredit Markets & Investment Banking lancia 7 nuovi Certificates Benchmark Open End, che permettono di investire nei settori al momento più attraenti: mercati emergenti e materie prime, senza nessun vincolo di tempo.
La nuova gamma darà l’accesso:
– alla Turchia: il primo e l’unico certificates in Italia che permette di investire sull’indice della borsa di Istanbul, l’ISE National 30
– alla Russia: un certificates sull’indice Russian Depositary Index in Euro, calcolato dalla borsa di Vienna
– alle materie prime, con l’indice di riferimento Dow Jones – AIG Commodity Total Return
– ai prodotti agricoli con l’indice Dow Jones – AIG Agriculture Total Return
– all’energia, con l’indice Dow Jones – AIG Energy Total Return
– al frumento, con l’indice Dow Jones – AIG Wheat Total Return
– al gas naturale, con l’indice Dow Jones – AIG Natural Gas Total Return.

CONSIDERAZIONI FINALI

Sarà il caso di cominciare a togliersi dai coglioni dalle commodities?

Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.
Doc Moretti

Annunci

17 Risposte

  1. Mi piace come ragioni, soprattutto perchè ragioni come me, io faccio lo stesso lavoro da promotore.
    Ti posso dire che è difficile andare contro corrente , cosi come tento di fare ogni qual volta la massa di pecore si muove nello stesso verso. Sono comunque contento dei risultati ottenuti fino ad oggi.

    Ciao

  2. Sarà il caso di cominciare a togliersi dai coglioni dalle commodities?

    affermativo Doc,

    ma siccome sta andando tutto a rotoli comperatene molte e vendete azioni ke stanno scendendo per “crearvi” la liquidità necessaria, ci sarà qualke pollo ke le acquista. Mi sento molto pollo.

    cmq bisogna distinguere se gli etf in questione “comperano” materie prime o aziende ke lavorano le materie prime, c’è una bella differenza.

  3. pf femmina? ne esistono davvero?

  4. Anty…miseria ladra…come arriva qualche utente che abbia un nome femminile te monti subito sul pezzo! :mrgreen:

  5. 4 avrò qualke malattia??

  6. 4-5 guardate che dice di essere contentooooooooooo
    comunque sulle commodities
    io credo che a lungo devono ancora crescere sia xkè il dollaro con cui si acquistano ha sempre meno valore ,
    sia xkè india cina emerg.
    continueranno a produrre

  7. 6 azz hai ragione la piccola gaia è un bel maschietto,

    per il resto tutto può essere, ma ormai le commodities puzzano di bolla, dunque nn è detto ke nn siano ancora un buon affare ma sicuramente è un affare rischioso.

  8. Per tutti coloro che non lo sapessero, gaia è mia figlia , che ha compiuto un anno da poco. …Cosi vi togliete per sempre il pensiero.

    Ciao a tutti, cmq mi sono di vertito a leggervi.

  9. Auguri alla Piccola Gaia. 😀

  10. Ho un piccolo dubbio che mi assale…leggendo anche altri blog “finanziari” si parla di bolla in sgonfiamento delle commodities…pensando al futuro mi aspetterei tutto meno che questo..gli ingedienti per salvare le borse americane sono a base di taglio dei tassi e qualche pizzico di miliardi di dollari qua e là…a me sembra uno scenario inflazionistico più che deflazionistico..+ moneta = + inflazione…qualcuno mi vuole spiegare come uno scenario di questo tipo porterà alla discesa dei prezzi delle commodities? Un rebound del dollaro? Come faccio a far apprezzare una moneta se la svaluto inflazionandola? Solamente una mossa congiunta politica potrebbe portare ad un apprezzamento del dollaro ma in quel caso significherebbe che i giorni della democrazia sono finiti e ci si prospetta per gli anni a venire una dittatura globale in grande stile..
    ai posteri l’ardua sentenza

  11. 10) piu ke bolla in sgonfiamento direi l’opposto, per il momento si sta ancora gonfiando,
    magari ci fosse l’ inflazione: l’inflazione fa aumentare le vendite di beni reali perkè spinge le persone ad acquistare tanto sanno ke domani i prezzi aumentano, per il momento siamo in piena stagflazione, cioè i prezzi aumentano nonostante il calo della domanda e se nn iniziano i saldi nessuno acquista, a no mi sbaglio una cosa la stiamo comperando: i contratti sulle commodities.

  12. Devin, io posso solo darti un mio modestissimo parere.
    Secondo me le commodities si sono apprezzate moltissimo in quanto hanno svolto la funzione di bene rifugio.
    E’ presumibile che se i prezzi delle azioni scenderanno ancora una bella fetta di denaro uscirà dalle commodities e rientrerà nelle azioni.
    Ma, ripeto, è solo un mio modesto parere.
    Rimane, comunque, il fatto che la macchina del risparmio sta sfornando prodotti a iosa tutti legati alle commodities….questo mi fa pensare. Male.

  13. 12 e perlappunto li stiamo acquistando perke pensiamo ke siano beni rifugio autoalimentandone illusoriamente il valore del bene di “carta”.

  14. Mi sembrano delle risposte più che sensate..ma ancora un dubbio rimane..perchè la gente dovrebbe tornare sull’azionariato? perchè costa poco? certo rispetto un anno fa i prezzi sono scesi..la bear quotava 160 $ l’anno scorso e 50 $ un mese fa…se avessi dovuto ragionare in questi termini avrei dovuto comprare a man bassa…non penso che la maggior parte dell’economia reale sia messa meglio..un’azienda può anche mettere all’attivo le cartacce che ha nel cestino ma prima o poi dovrà fare i conti con la realtà..così come gli azionisti che torneranno a comprare credendo che è tutto a posto una settimana dopo che la quinta banca americana è fallita..

  15. ..perchè la gente dovrebbe tornare sull’azionariato?

    Tutto è falsato….la gente è bene che stia al caldo cash.

  16. Sento spesso parlare di teorie Elliot, Dow, Gann ecc ecc dunque, siccome nn sono da meno pure io me ne sono fatta una, cioè ne ho piu d’una ma questa la pubblico visto ke è un po strampalata.

    precisazioni:
    -tutte le “teorie” rimangono tali finkè nn si trasformano in “leggi” tramite una dimostrazione matematica ke rende la teoria una cosa esatta e prevedibile,
    se una qualunque Teoria finanziaria diventasse Legge, tutti sul mercato seguirebbero tale legge e, matematicamente, per paradosso, tale legge diverrebbe sbagliata, dunque da questo mio mini ragionamento deduco ke una teoria economica è valida finke rimane tale e dunque ha un determinato margine di errore.
    -l’esempio pratico qui sotto è reale solo nelle quotazioni, tutto il resto potrebbe essere frutto della mia fantasia.
    -l’esempio pratico qui sotto ke ha “funzionato” potrebbe essere del tutto casuale e avere alle spalle centinai di tentativi andati in pesante perdita
    -funziona solo con cifre modeste vista la pericolosità e con titoli estremamente liquidi
    -ci vuole una certa dose di esperienza
    -l’arco temporale va dall’ora a 3 giorni max

    Teoria del Lotto (in memoria ai giocatori di tale gioco ke mi hanno ispirato e ke puntualmente perdono parecchi soldi per via delle notevoli lacune del loro “sistema”)

    domanda:
    Un titolo del SP MIB può SOLO scendere nel brevissimo? Ho limitato i titoli del banana perkè normalmente nn sono titoli con elevata volatilità (i -10% giornalieri sono rari)

    risposta:
    NO, i rimbalzi sono fisiologici anke se il trend del titolo è impostato al ribasso.

    Posso sfruttare il fatto ke prima o poi il titolo rimbalza, aumentando il mio capitale finke il rimbalzo nn coprirà le perdite totali e per evitare l’effetto “media” (devastante) ogni ingresso perdente sarà seguito da un’uscita tramite trailing stop “stretti” ke andranno ampliati via via se il titolo imbocca la strada rialzista, trasformando un’ operazione nata per piccoli guadagni di breve nell’esatto opposto.

    spiegazione pratica con un esempio
    1 il titolo unicredito segna -5% (percentuali approssimative) si entra long
    2 scatta lo stop (15 pips) operazione in negativo -110 euri
    3 il titolo unicredito segna -8% si rientra long aumentando il capitale
    4 riscatta lo stop operazione in positivo +375 euri

    facciamo 2 conti 375-110/3000= +8,83% lordo in qualke ora. KE KULO.

  17. […] Blog’s People! Nel “lontano” marzo del 2008 scrissi questo articolo TUTTI PAZZI PER LE COMMODITIES dove chiudevo dicendo: “Sarà il caso di cominciare a togliersi dai coglioni dalle […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: