PROMOTORI FINANZIARI

lapidazione

Buongiorno BLog’s People!
Il bravo DT (Dream Theater, per chi non lo conosce) ha scritto un post “agostiano” in difesa dei “maltrattati” Promotori Finanziari.
Io non voglio difendere la “mia” categoria, non ne vedo il motivo. Non è un post che cambierà l’idea che ognuno di noi si è fatta. Chi odia i Promotori Finanziari continuerà ad odiarli, chi si è trovato bene (e non sono in pochi) continuerà a servirsi dei PF.
Ovvio che se andate in internet e cercate cosa dicono dei PF troverete solo lamentele…..solo chi ha da lagnarsi sente la necessità di scrivere.
Sulla locandina dei quotidiani esce sempre la notizia negativa: “Promotore Finanziario scappa con i soldi dei clienti”. E tutti a dire: “Che ladri i Promotori!”. Comprensibile che faccia più notizia un Promotore disonesto che 99 onesti. La cronaca è cronaca. Mai, però, che si vada a fondo dei problemi….
Un esempio? I Promotori NON possono prendere soldi in contanti dai clienti. Se il cliente rispetta questa semplicissima regola (legge) il 90% dei casi di “truffa” è eliminato.
Su cosa guadagna un PF? Sulle commissioni pagate dal cliente. E’ normale. Fare il PF è un LAVORO e come tale deve essere remunerato. Su cosa guadagna un rivenditore di cellulari? Sulla differenza fra quanto paga un telefono e quanto lo rivende. Se dovesse vendere un telefono allo stesso prezzo che lo acquista…..farebbe meglio a chiudere.
Le “spese” di un PF sono molte: l’ufficio, il telefono, la macchina, il carburante, i contributi e le tasse……si le “tasse” perchè un PF non può “evadere” niente. Le fatture gli vengono “emesse” direttamente dall’intermediario per il quale lavora.
Detto questo rimane il fatto, non trascurabile, che ognuno, poi, interpreta il lavoro come meglio crede. C’è chi preferisce “spolpare” il cliente e chi preferisce “curarlo”…..la differenza, sostanziale, sta nel fatto che il primo guadagna tanto e dura poco mentre il secondo guadagna meno ma riesce a fare questa professione per molti anni.
Mi viene da ridere quando penso che la “salvezza” dei clienti passa dalla “consulenza indipendente”. La salvezza del cliente, se proprio vogliamo parlare di “salvezza”, passa dalla bravura e dalla onestà del professionista. Se uno è un “brodo” e un “disonesto” lo sarà sia in una Sim, sia in una banca che come “consulente indipendente”.
Io non sono bravo, ma onesto sì. Questo mi basta per poter vivere la mia vita e la mia professione a testa alta. La più grossa eredità che potrò lasciare a mio figlio sarà quella di poter andar fiero di suo padre. Lotterò fino alla fine perchè questo avvenga.
Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Annunci

21 Risposte

  1. Mi fai ridere…

  2. Permettimi di dirti che il vero problema e’ la professionalita’. Lasciando stare i disonesti che ci sono in tutte le categorie, mi piacerebbe avere una statistica di quanti promotori finanziari hanno consigliato i loro clienti di sottopesare l’azionario nell’ultimo anno e di prendere una posizione difensiva. Consigliare buoni fondi non e’ l’unico scopo, che per altro lo si puo’ fare da soli guardando parametri statistici come tu stesso hai chiaramente mostrato mesi fa’, cosi’ come neanche la ripartizione azioni/bond/liquidita’. Scopo del promotore deve essere quello di interpretare il mercato, leggere i grafici direbbe Hyper, e variare gli assets dei clienti dinamicamente con periodicita’ di qualche mese. Oppure non farti uscire dall’azionario quando si mette male ma farti coprire con qualche futures (va male da una parte, bilanci dall’altra). Questo significa fare consulenza. Per prendere fondi e tenerli in portafolgio o dire alla nonnina di 90 anni che e’ meglio che stia sui bot, sinceramente, sono capace anch’io.
    Saluti,
    Poldino.
    P.S: beninteso, non e’ una critica personale!

  3. 2
    “variare gli assets dei clienti dinamicamente con periodicita’ di qualche mese”
    ottima tecnica ke ogni promotore affamato da bugget di commissioni conosce! Poldino ma da ke parte stai?

    “mi piacerebbe avere una statistica di quanti promotori finanziari hanno consigliato i loro clienti di sottopesare l’azionario nell’ultimo anno e di prendere una posizione difensiva”
    pensa ke lo consigliano anke i pf di Mediolanum

    “farti coprire con qualche futures”
    ecco bravo consigliamo pure i futures alle vekkine ke con la stagione fredda sanno benissimo cosa vuol dire comprirsi

    A parte le facili battute, ho sempre considerato i Pf persone negative, ma dopo aver “conosciuto” il Moretti e il Dream ho cambiato idea:
    sicuramente esistono promotori finanziari preparati ed onesti basta cercarli, nn hanno ancora imparato a moltiplicare i pani ed i pesci ma per ki nn ha conoscienze finanziarie o il tempo e la voglia di seguire attivamente i propri investimenti sono sicuramente degli ottimi professionisti.

  4. 3
    sto dalla parte di chi piacerebbe non vedere andare in fumo i gain degli anni 2003-2007. Niente piu’. Penso che un eventuale costo di switch dell’1-2% sia niente rispetto alle variazioni negative da inizio anno. Non credi?

  5. 4
    capisco il tuo ragionamento e hai ragione.

    Soltanto ke si poteva pensarla nello stesso modo a fine 2003, o nel 2004, o nel 2005 o nel 2006 ecc ecc ed avresti perso il trend positivo, ke avresti detto se il promotore ti avesse fatto switchare nel 2004? in fondo costa solo 1-2%.

  6. cmq ormai ogni promotore finanziario onesto consiglia con un ordine temporale diciamo esempio 10 anni, i primi 5 azioni pure per poi parkeggiare incrementando di anno in anno il capitale in obbligazioni in modo da salvaguardarlo da crolli azionari nel’ultima parte temporale dell’investimento.

    qst è roba elementare per ki pensa di lavorare almeno 10 anni in una stessa azienda finanziaria

  7. Grazie anche a te, Moretti.
    E’ giusto rivendicare la propria onestà.
    Ben venga la tua decisione di ampliare il dibattito.
    Ho appena postato un commento da Dream e ho poco da aggiungere qui, almeno per ora.
    A presto

  8. 1 Grande Simplicio….era quello il mio fine: farti ridere! Ho vinto io! 😀

    2 Poldino.
    Non muovi il portafoglio di un cliente usando il 100% di azionario o il 100% di monetario. Investi in azioni quello che viene chiamato “lungo termine” e sfrutti strumenti monetari (c/c remunerato, PCT) per far ottenere al cliente il maggior rendimento a breve. I fondi hanno dei tempi di uscita e dei tempi di entrata (t+qualcosa) facendo saltare un cliente da un fondo all’altro alla minima sensazione di calo rischi di farlo rientrare nell’azionario a prezzi più alti di quando è uscito. Senza fare i conti con la “gestione surrettizia” che non è proprio una bella cosa.

    3 Grazie a Anty per le difese di ufficio 😀

    7 Amicorisparmio, il mio post è venuto di conseguenza alla sciagurata uscita del signor settevoci. 😡

  9. 8- SCIAGURATA ? SE MI SPIEGHI QUESTO TERMINE NON PROPRIO CALZANTE ALLA TUA PROFESSIONALITA’ ! VEDO CHE IN TUTTI QUESTI BLOG CHE CI SONO IN RETE ? C’è UNA SPECIE DI ASSOCIAZIONE CONTRO CHI NON LA PENSA COME VOI ! è POI FATE TANTE DI QUELLE SVIOLINATE ? SAI CHE TI DICO MORETTI : SCRIVITELA è CANTETELA DA SOLO STA’ CANZONE VECCHIA ! orvuar’

  10. x settevoci

    Internet è anche piena di persone che a sentir loro fanno guadagni di trading a 4 cifre percentuali……peccato che “conti correnti alla mano” il 90% dei “privati” perde…e peccato che nessuno di questi “milionari” ad esempio spende 90$ per farsi certificare 6 mesi di “trading per gioco” ma CERTIFICATO su Collective2…..come fa il sottoscritto ad esempio…….

    Se il promotore ti fotte non c’è solo lui a fare il delinquente, ci sei anche tu a calar le brache ed in tutto ciò che è di questo mondo l’ignoranza non può essere una scusa.

    Poi da che mondo mondo è sempre stato facile sputare sopra gli altri…ma tutti questi sapientoni da soli saprebbero fare di più????

    Personalmente poi ho conosciuto avvocati ladri e senza scrupoli, ingegneri cretini, dottori macellai e quant’altro….. generalizzare è sempre e solo farina del sacco di chi non sa fare un tubo.

  11. non metto in dubbio che in mezzo alla massa ci sono molti promotori bravi ed onesti ma ritengo siano di più quelli che guardano al proprio interesse che a quello die clienti, non so come definire la massa di promotori che per interesse della Societa per cui lavorano fanno sottoscrivere nuovi contratti solo per mantenere alte le loro proviggioni,
    oppure quelli che agli inizi del secolo,con la borsa che scendeva non consigliavano di swicciare(dai fondi azionari) altrimenti non avrebbero mai recuperato le perdite fino ad allora consolidate.
    Purtroppo sono molte le persone che non si documentano e si fidano , ma di chi?
    Beato chi incontra i pochi ma onesti promotori. nel tempo ho imparato e…. è per questo…che vado in piazza, prendo consiglio, vado a casa e faccio quello che voglio
    saluti e buon lavoro

  12. non vedo differenze con le altre professioni…
    o pensate che i medici,avvocati,commercialisti,ecc siano tutti onesti seri preparati e progessionali????? 🙄 :mrgreen:

  13. Ci presentiamo con una “MIFID” per farvi capire che se non avete le caratteristiche socio-demografiche, la necessaria cultura e, condizioni patrimoniali e reddituali tali da giustificare un tipo di investimento, quell’investimento allora non è per voi. Oltretutto dobbiamo analizzare anche il vostro modo di vivere l’investimento e la ricchezza…ad esempio se faccia fare un investimento in azioni a Paperino…dobbiamo capire se riesce a rimanere fermo sulla sedia oppure si agita se fa un -5%. Sembra che quando vedete segni meno nell’azionario vi stia per capitare il peggio….stia finendo tutto….ma questo perchè? Perchè non avete pianificato nulla xchè non lo sapete fare. Le aziende falliscono più per cassa che per competenza….e voi?! e voi volete gestire i vostri soldi?!
    Vogliamo fare pianificazione finanziaria, aiutarvi nella previdenza, coprirvi dai rischi…..ma la maggior parte di quelli che si lamentano (al di là dei furti) secondo me manco hanno idea di cosa vuol dire pianificare le proprie finanze.
    Volete gestire la vostra ricchezza da soli..ma non ce la fate perchè
    la maggior parte di voi non capisce una mazza. Vi aiuto a riflettere…In Italia c’è gente che vuole uscire dall’Europa….mi preoccuperei se non parlassero male dei promotori finanziari. Questo si che è un Bel Paese.
    COMPLIMENTI AGLI AUTORI DEL BLOG …Raga vi leggo sempre e siete davvero GREAT!!! UN COLLEGA.

    P.S.
    Da soli?! Già vi vedo, con: Immobili (sono un investimento sicuro solo il terremoto può scalfirli,nella vostra testa ovviamente!!), Bot e Btp (ITALA RIaLZATI CON I NOSTRI SOLDI, Manteniamo noi in vita il circolo vizioso del debito pubblico)…oppure obbligazioni all’ 8%(lo so che vi piacciono)….ed ovviamente…ciò che non può mai mancare in uno che conta….. è…la soffiata dell’amico. Voi si che avete capito tutto della Vita.

  14. Innanzi tutto ciao a tutti ed al Dott. Moretti.

    Sono un PF anch’io, ed al momento sono responsabile Private per un grande istituto.
    A mio modo di vedere il problema non è tanto la capacità o professionalità dei Pf. Io ne conosco e ne ho conosciuti moltissimi, e, come già riportato, esistono i bravi ed i meno bravi come in qualsiasi altra professione.
    Il problema sta nel rapporto portafoglio totale clienti/prodotti gestiti. A parte rarissime eccezioni, i prodotti gestiti sono sempre risultati perdenti.
    Sempre. E ve lo dice uno che ha cambiato 3 banche e che ha conosciuto, raffrontato, comparato e valutato centinaia e centinaia di fondi e/o gestioni. Ed i portafogli dei promotori sono pieni zeppi di questa roba.
    Se il rapporto fosse più bilanciato, ed i movimenti più opportuni, forse non si dovrebbero più affrontare clienti incazzati che si presentano al PF con articoli di questo tipo:
    http://www.wallstreetitalia.com/articolo.aspx?art_id=599299
    Un altro problema è che per essere il più professionale possibile, cercando di ottimizzare al massimo gli investimenti dei propri clienti, un PF dovrebbe avere un portafoglio di almeno 20/25 mln per poter vivere bene ed in pace. Ma, a quanto mi è dato sapere, la media dei portafogli della stragrande maggioranza dei pf è assai più modesta, e costringe gli stessi pf a fare salti mortali ed operazioni “creative” per riuscire a rendere redditizio per se stessi il proprio portafoglio.
    Con rispetto ed affetto per tutti i PF. 😀

  15. Il mio miglior promotore finanziario sono io 😉

  16. salve a tutti,
    vorrei farvi una domanda, sto entrando da poco in questo magnifico mondo della finanza/economia, fino adesso ho investito i miei risparmi tramite dei fondi (prima con ing adesso con azimut) tutto sommato non sto guadagnando, anzi in questo momento sono quasi in perdita.
    La mia domanda e tutt altro, qualche giorno fa un carissimo amico mi ha detto che lui è da circa 6 mesi che è entrato in un sito che si chiama ……………. ha depositato come inizio 100 dollari e successivamente altri 1500 dollari, sta percependo mensilmente circa dal 7 al 9 %, io non ci credevo, a ancora oggi, dopo che lui mi ha dimostrato gli interessi percepiti, non riesco a crederci.
    Vorrei chiedere a tutti voi se avete mai sentito …………… e cosa mi sapete dire in merito.
    grazie mille

    Prego 2000…..ma queste sono domande che potrebbero trovare la loro risposta in un Forum…..questo è un blog.

  17. Ciao ragazzi, sono anchio un PF di un piccolo istituto, ma senza prodotti propri e questo è un enorme vantaggio per l’assenza di qualsiasi conflitto di interessi. Io credo che il punto su cui ci dobbiamo focalizzare l’attenzione è la tipologia della remunerazione del PF.
    La mia categoia viene remunerata sulla base delle comm.ni pagate dal cliente, ovviamente le commissioni del rosparmio gestito sono più alte del risparmio amministarto (azioni e/o obbligazioni, etf ecc..) e tra il gestito un fondo azionario remunera di più di un fondo obbligazionario. Questo comporta che un PF (ricordo che il portafoglio medio a livello nazionale è di 5 milioni) con un portafoglio medio o anche leggermente più alto del medio (solo l’8% dei PF raggiunge un portafoglio di 10 milioni di €) per VIVERE è costretto a spostare la barra troppo sul versante del gestito e magari la parte più rischiosa del gestito. In estrema sintesi per guadagnare è costretto a far assumere troppi rischi al cliente.
    Questo comportamento è lontano anni luce da ciò che si può definire CONSULENZA.
    L’unico rimedio è quello di integrare (ripeto integrare e non sostituire) alla normale remunerazione una parcella di consulenza.
    Nulla di diverso dagli avvocati,ingegneri, commercialisti…..
    Io consulente ti faccio pagare cliente perchè ti offro la mia professionalità, ti fornisco un asset allocation e soprattutto una evisione periodica dei tuoi investimenti perchè tu da solo non saresti in grado o non hai il tempo necessario.
    In questo modo posso offrire anche dei normalissimi cct che rendono di più dei fondi obblig. piuttosto che un etf rispetto ai deludenti fondi italiani con una parcella che mi fa recuperare il gap della remunerazione.
    Il PF guadagna quanto prima ma il cliente ha prodotti più prodotti “puri” e di solito più efficenti.
    Niente di più niente di meno.

    Saluti.

  18. 14 cook 17 rizio
    questi me li segno,
    interessante la proposta di retribuzione avanzata da rizio, di improbabile attuazione ma sicuramente risolverebbe il problema.

  19. Sereno antipatix vedrai che ci arriveremo. La mia struttura ha già ricevuto l’ok da uno studio legale per un fac simile di contratto tra la banca ed il cliente che preveda la parcella. Faremo un corso di propedeutico per essere ancor più preparati professionalmente.

    Al momento i big player del mercato non sono di questo avviso.

    Nei mercati anglosassoni già lo fanno, vedrai anche in Italia (dato che siamo indietro di 30 anni) arrivererà. E sarà un bene per i clienti.

    Saluti.

  20. il tuo articolo è perfetto, purtroppo i promotori finanziari come ben tu sai, conoscono non bene benissimo il suo cliente, i primi investimenti sono meravigliosi e poi c’è la truffa non dico per tutti, però……….
    informati sul tuo collega di stanza a Prato M. A. lui se ne intende bene di truffe, è ancora li tranquillamente. basta demagogia siate seri

  21. Salve ragazzi, sono un pf da poco in mps, ho enormi problemi con la mia ex sim, ovvero Spaolo invest – I primi di dicembre ho inviato le racc ar dei clienti per il trasferimento di portafoglio ma ad oggi mi hanno girato poco o niente, cio’ sta logorando anche il mio rapporto con i clienti. Cosa posso fare? E’ possibile che le banche possano operare arbitrariamente senza il controllo di chicchessia?
    Help!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: