Marketime 31 Agosto


dowjones30ago.png


Lo scivolone dell’ultima seduta farebbe propendere per tale ipotesi anche se è da considerare che siamo in periodo di “Labour Day”, vi sono alcune modifiche agli orari (anche Lunedì) e soprattutto di solito (non sempre) in queste giornate i Big non lavorano ergo i movimenti vanno presi con parecchie molle….
E’ online la nuova MArketime, da oggi non più “libera” come anticipato alla sua nascita più di un mese fa. La trovate come al solito su www.hypertrader.eu. Leggete bene le istruzioni alla pagina download, è tutto molto semplice e soprattutto sicuro, unico inconveniente il meccanismo di invio automatico del report che momentaneamente è disattivato, nessun problema , inviamo manualmente come spiegato sul sito. Buona Lettura.

MarkeTime 25 agosto 2008

Bentornati all’appuntamento con la nostra newsletter settimanale, non è poi successo molto in questi giorni di ferragosto, uno sviluppo correttivo per ora del tutto normale. Il balzo di venerdì mi suggerisce che la struttura non è completa e che gli indici possono tendere ad ulteriori target rialzisti individuati come si vede in figura che potrete trovare su hypertrader.eu.
Andate a scaricarvi la nuova MarkeTime e buona lettura.

DowJones sotto il sole.


dowjones21ago.png


Articolo telegrafico giusto per ribadire quanto comunque già espresso settimane orsono. Non è esplosa nessuna volatilità degna di nota su orizzonti medi, la figura che è salita è tipicamente correttiva, l’unico dubbio è se la discesa attuale fa parte del pattern correttivo (e quindi manca un’ulteriore strappo rialzista che ci proietterebbe più o meno a settembre inoltrato) oppure è già ripreso l’Orso. Aldilà di considerazioni di breve termine sul piano degli orizzonti lunghi la view non cambia, il trend è saldamente ribassista, continuano a non esserci segni di ripresa in tal senso….mi stupisco e al tempo stesso inorridisco sul proferir rose e fiori da parte di “titolati” professionisti. Ma d’altronde come il Secolo XIX ha recensito, noi qui, da mesi e con largo anticipo eravamo dalla parte giusta, alla fine sono i fatti che contano. Buon fine Agosto.

Fibonacci e la borsa.


benner_fibonacci_1-sh.gif


Vi mostro uno studio fatto da Benner su una progressione ed un incastro particolare fatto con i numeri di Fibonacci. La tavola sembra scandire con estrema precisione ciò che è avvenuto sui mercati negli ultimi decenni. Vediamo che succede a proiettare nel futuro secondo la semplice aritmetica insita in essa, qui sotto trovate il completamento. Che dire, io non sono mai stato incline all’esoterismo però ciò che funziona o che comunque da un riscontro statistico va comunque tenuto sott’occhio. Massimo nel 2010??? Nelle carte per ora vi è scritto tutto il contrario….naturalmente attraverso Elliott ed una accorto incastro degli scenari di medio e lungo sapremo ben molto prima del 2010 se siamo in dirittura di un nuovo top, dunque nessun allarmismo euforico, restano gli scenari bearish come mostrato fino a che non sia il mercato stesso a dare elementi di dubbio. Ad ogni modo “incassiamo” questa proiezione e teniamone conto nel caso ce ne sia bisogno. Ribadisco, non è veggenza o cambio di linea…è un “esiste anche questo”.
benner_fibonacci_2-sh.gif

FibTrading: altri 400 pts…only the braves!!!


fibbino.PNG


Target raggiunto, pagnotta portata in cassa, +400 pts. Devo dire che fare trading sul nostro derivato sta iniziando a divertirmi. Basta tornare all’ultimo post di questa avventura “Target Raggiunto” per quadrare la equity totale a +770 pts con 5 trades di cui 4 vincenti ovvero, per ora, con una strategy performance dell’ 80% di operazioni profittevoli. In fondo anche il vecchio fib non è poi una gran bestia nera!!! Se poi vogliamo chiamare qualche musicista a fare trading..beh…lo sono già io, per ora basto e avanzo!!!

Conteggi sfasati.


mibtel14giu.gif


Qui sopra il consueto scenario sulla borsa nostrana che ormai da mesi scandisce i movimenti con largo anticipo, è sempre il preferito per adesso. Scendiamo in onda 5 a fare un nuovo minimo, manca veramente poco o, è da ricordare, le onde 5 possono “fallire” nel tentativo di ulteriore estremo (in questo caso il min sotto marzo) ma in entrambe i casi lo scenario sarebbe confermato. Il dopo: un fisiologico rimbalzo di onda 2, passiamo una estate tranquilla prima di tuffarci nel profondo abisso da ottobre o novembre in poi. Gli indici americani però non sono allineati a questo scenario. Vediamo il grafico sottostante.

sp50014giu.gif


Ecco l’arcano: lo SP500 ha già messo in cantiere 5 onde impulsive ribassiste ed è già arrivato ad un buon punto di ritracciamento di onda 2, in altre parole qui siamo già pronti per l’abisso. Qualcosa non quadra. Il movimento degli ultimi giorni, seppur ribassista presenta una non chiara (tutt’ora..magari fra 2 giorni no!) struttura, allora l’idea che mi verrebbe in mente è che l’onda 2 qui sullo SP500 non è finita ovvero la prosecuzione ottimale sarebbe quella rossa e non già la blu con abisso alle porte. Questa concatenazione permetterebbe il riallineamento degli indici..perchè?? Perchè nel frattempo che noi italiani rimbalziamo di onda 2 gli americani semplicemente vanno su di onda c interna all’onda 2 in questione. Capita la sottigliezza?? Dubito infatti che mentre wally crolla a stonfo noi ci godiamo un rimbalzo corposo…e allora l’unica possibilità è quella testè mostrata. Varianti? Gli americani procedono verso l’abisso già da ora e noi a quel punto dovremmo cambiare lo scenario sul Mibtel, di sostanza rimarrebbe identico ovvero “abissi” ma dovremmo ipotizzare una struttura di onda estesa. Capisco la difficoltà del post, è molto tecnico e si fanno voli pindarici ma è doveroso valutare tale ipotesi. Non si può certo scegliere attualmente tra “abissi ora” o “abissi dopo” ma credo che già avere in mente i possibili cammini è un bella “lampada” sulle oscurità dei mercati.

Momentum reverse.


sp5005june2.png


Giusto oggi ho parlato di un tie breaker per confermare o meno lo scenario postato ovvero massimo 2 sedute rialziste, la seduta odierna però pone in evidenza una cosa: il momentum ha girato al rialzo. Cosa è il momentum? Nessun indicatore, solo la semplice forbice tra massimo e minimo di barra ovvero il range giornaliero. Troppo grosso quello odierno per per pensare che siamo certi si essere su una correttiva rialzista. Il conteggio dunque traballa ed anzi al di là di confezionarne uno nuovo a questo punto basta ribaltare la situazione e se adduciamo maggiori probabilità di essere un movimento correttivo a ciò che è sceso se ne deduce che, sempre grazie ad Elliott, le probabilità si spostano adesso per un massimo superiore a quello segnato il 29 maggio. Che centra lo spread High-Low (range barra) direte voi?? C’entra perchè è dal range che si valuta cosa sta facendo il Market Maker…sta letteralmente servendo sempre più in alto ed è ovvio il perchè…non c’è più offerta nel mercato ovvero vendite e la deduzione seguente è che i BiG sono dal lato opposto ovvero erano in accumulazione. Tenete bene a mente che il Market Maker ed i Trader interni “vedono” tutti gli ordini presenti e dunque sanno perfettamente chi c’è dietro, se pesci piccoli o grossi…spero sappiate che il Market Maker gioca anch’esso in borsa e conoscendo “di chi sono” gli ordini sa anche “chi” ha liquidità importante e chi no. Inutile discutere, oggi il Market Maker era long….forse perchè anche i Big lo erano???..eheh..immagino abbiate capito! A questo punto salvo una barra ribassista di pari entità (o 2 sommate) che immediatamente neutralizzi il range rialzista odierno è chiaro che nel brevissimo attendiamo altre giornate da toro.