BENZINA: LA COMPOSIZIONE DEL PREZZO

LADRI!!!!!!!!!!!!1
Buonasera BLog’s People!
Sempre più spesso, quando vado dal mio benzinaio di “fiducia”, sono indeciso se pagare o gettare la sigaretta vicino alla pompa…almeno se fa un “tonfo” tutti insieme e non ci si pensa più.
Poi mi redimo…tengo famiglia e pure il benzinaio tiene famiglia…..mi devo sfogare….
Entro in internet e su Google cerco “composizione del prezzo della benzina”. Becco un bell’articolo.
In sintesi:
composizione del prezzo della benzina:

1. Costo del prodotto e margine di guadagno (31.33% sul prezzo complessivo);
2. Accise (cioè tutte le imposte di cui il prodotto è gravato siano esse di carattere locale, regionale o statale – la voce pesa per il 52,00%);
3. Imposta sul valore aggiunto, IVA, uguale al 20% (la voce pesa, ovviamente, per il 20% rispetto alla somma delle prime due e, pertanto, per il 16,67% sul totale pagato).

Tra le imposte cosiddette accise rientrano dei contributi storici:

* la guerra in Abissinia del 1935 (1,90 lire);
* la crisi di Suez del 1956 (14 lire);
* il disastro del Vajont del 1963 (10 lire);
* l’alluvione di Firenze del 1966 (10 lire);
* il terremoto del Belice del 1968 (10 lire);
* il terremoto del Friuli del 1976 (99 lire);
* il terremoto in Irpinia del 1980 (75 lire);
* la missione in Libano del 1983 (205 lire);
* la missione in Bosnia del 1996 (22 lire);
* il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004 (0,020 euro, ossia 39 lire).

Prendendo per buona la composizione del prezzo della benzina scopriamo, anzi scopro perchè voi, sicuramente lo sapevate già, che il costo del prodotto e il margine di guadagno sarebbero pari (ad oggi) a € 0,476…..il resto sono tasse.
Sempre l’articolo dice che in Italia, in media, ogni giorno vengono erogati 109 milioni di litri di carburante…..quindi, calcolatrice alla mano, ogni giorno entrano nelle tasche dello Stato circa 114 milioni di euro (fra IVA, tasse, tassine, accise e accidenti vari). In un anno entrano nelle tasche dello Stato, circa, 41,5 miliardi di euro. Ogni anno entrano nelle tasche dello Stato circa 10 miliardi di euro per finanziare la guerra in Abissinia, la missione in Libano e beghe varie.
La domanda, almeno per me, sorge spontanea:
COSA CAZZO CI FANNO?????????
Con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

Annunci

PORTAMI CON TE

carta-aura.jpg
Buonasera BLog’s People!
Il titolo del post non è un invito ad avermi ospite…..chi è quel pazzo che vorrebbe avere intorno ai piedi un Promotore Finanziario? Di quartiere…ma sempre Promotore sono!
Il titolo è la frase che trovo stampata (rosso su sfondo giallo) sulla busta che mi ha fatto pervenire Findomestic per pubblicizzare le incredibili “occasioni” che potrei avere utilizzando Carta Aura. Come la posso usare? La “striscio” per fare acquisti, la posso usare per fare gli acquisti on-line supersicuri oppure ci prelevo direttamente i contanti presso gli sportelli bancomat. I vantaggi? Enormi! Zero costi aggiuntivi. Zero commissioni. Zero problemi di valuta. Sicurezza totale. Servizi gratuiti. Protezione garantita. E una volta che ho strisciato o prelevato o comprato on line? Come li rimborso i soldi? In comode rate mensili. Per farmi capire meglio mi fanno anche 3 esempi.
– 500 euro in 16 rate da 40 euro
– 800 euro in 27 rate da 40 euro
– 1000 euro in 35 rate da 40 euro
Minchia! E cosa sono 40 euro al mese? Poco….oggi con 40 euro non fai neanche in tempo a staccare la pistola della benzina dalla pompa…..
40 euro…facciamo due calcoli. 16 rate per 40 euro…..640 euro. 140 euro in più del “prestito”. Incidenza? 28% in 16 mesi.
Secondo esempio: 40 euro per 27 rate….1080 euro. Prestito di 800 euro. Incidenza: 35% in 27 mesi.
Terzo caso: 40 euro per 35 rate: 1400 euro. Prestati: 1000. Incidenza: 40% in 35 mesi.
Tassi applicati (da fonte Findomestic): TAN 18,72%, TAEG 20,41%.
Metto i dati dentro un programmino di mia creazione (esagerato….ora creo anche! Fino a ieri non sapevo nemmeno accendere il PC oggi faccio i programmini!)…..e mi viene fuori che:
– primo esempio: tasso 36.80%
– secondo esempio: tasso 27,50%
– terzo esempio: 24%
C’è qualcosa che non torna…..la cosa puzza. Vado nel sito di carta Aura, vado nelle “condizioni” e trovo:
1) canone all’utilizzo: 12 euro all’anno (ma non era a ZERO COSTI AGGIUNTIVI?????)
2) spesa per estratto conto: 2,84 euro (ccomprensivi di bollo).

Riprendo il primo esempio e rifaccio i conti:
500 euro il “prestito”
24 euro il canone (2 anni perchè 16 mesi sono più di 12)
45,44 euro i 16 estratti conto.
Totale: euro 569,44. Rimborsati: 640 euro.
Ok…ora torna. A me e, sicuramente, anche a loro.
Nella speranza di aver fatto un po’ di luce…..non mi rimane che dirvi:
con affetto, il vostro adorabile Promotore di Quartiere.

BERSANI NON TI CONOSCO….E CONTINUO A NON SAPERE CHI SEI

banda-bassotti.png

Buongiorno BLog’s People!
Circa un anno fa cominciammo la nostra “indagine”, tramite il sito Pattichiari, su quali erano le banche che non avevano recepito la Legge Bersani.
Dopo qualche mese, per curiosità, sono ritornato nel sito di Pattichiari per “controllare” se c’erano ancora banche che applicavano le spese per il “trasferimento titoli”, operando, così, una sottrazione illegale di fondi a clienti ignari.

Continua a leggere

GIALLO SU CONTO ARANCIO: PARTE II


Buonasera BLog’s People!
La settimana scorsa, tramite una mail di un nostro lettore, avevamo portato a “galla” un problema incontrato nell’apertura del Conto Arancio. Se non riuscite a ricordare di cosa sto parlando….bhè, oltre a una sana cura di fosforo, non vi rimane che andare a leggervi il precedente post.

Continua a leggere

SOTTO LA LENTE: DI PIU’ MEDIOLANUM


Buonasera Blog’s people!
Lo so, sembra di essere moooolto ripetitivi. Sembra che il sotto la lente sia stata creata per analizzare i “prodotti” di casa Doris, ma non è così.
Stavolta ci scrive un lettore che è rimasto “male” dal risultato ottenuto investendo nel prodotto “Dipiù Platinum Mix” di Mediolanum Vita. Leggiamo il breve appunto che mi ha mandato.

Continua a leggere

SOTTO LA LENTE: FIDEURAM SUITE

Buonasera BLog’s People!
Ritorna dopo diverso tempo la rubrica SOTTO LA LENTE.
Mi scrive un lettore che mi richiede “informazioni” su un prodotto di Eurizon (ex Fieduram). Il prodotto in questione è una polizza vita di Eurizon Life: FIDEURAM SUITE. Volete sapere il mio pensiero? Allora continuate a leggere.

Continua a leggere

SOCIAL LENDING: LA PAROLA A BOOBER

boober

Buongiorno BLog’s People!
La settimana scorsa avevamo parlato del social lending (o prestito sociale) facendo riferimento a Zopa.it. Oggi riprendiamo l’argomento con un’intervista (in esclusiva con Hypertrader) di BOOBER, una società che si occupa del social lending. Abbiamo parlato con il loro referente Andrea Girelli, una persona estremamente disponibile, che ha risposto alle nostre domande e ci ha chiarito molti aspetti oscuri.
Ecco l’intervista.

Hypertrader: Social Lending. In cosa consiste? Quali sono le sue basi legali?

Boober: Social Lending = prestiti tra persone online senza intermediazione bancaria. In altre parole è una rivoluzione che parte da una tradizione millenaria, quella dei prestiti personali. Boober offre solo la piazza virtuale dove domanda e offerta di denaro hanno occasione di incontrarsi.
L’iniziativa è stata discussa con Banca d’Italia prima del lancio, e come tale è assolutamente legale. Durante tale discussione si è anche stabilito che tale attività debba essere gestita da una società finanziaria ex. Art. 106, ad ulteriore tutela degli utenti. L’unico limite è che richiedenti e finanziatori devono essere privati che non agiscano professionalmente: da qui il limite dei €50000 come soglia per i finanziatori…..

Continua a leggere