EuroFX: come volevasi dimostrare…


eurofx27.png


Come anticipato settimane fa la fase distributiva ha generato il primo impulso ribassista con aumento di volatilità e volumi. Adesso siamo alle prese con un rimbalzo su vecchio minimo e linea di mezzeria, la prosecuzione eventuale sposterà i riflettori sui target evidenziati dal canale.

Diffidate dalle imitazioni, tutto ciò che qui va in onda è autentico e genuino.
Annunci

EuroFX e nuvole.


eurofx.png


Confermo la view sul cambio Euro Dollaro, mercato in salita con wedge in formazione e volumi calanti. E’ un segnale ribassista, perlomeno attualmente…non affaticatevi a sottoscrivere prodotti che promettono guadagni da un dollaro debole, almeno sul breve medio qui è attesa una degna correzione.

EuroFX e nuvole.


euro.png


Probabile cuneo in formazione o comunque difficoltà di sostenere il trend rialzista, volumi in calo ed in divergenza col movimento del sottostante. Ingrendienti per una inversione di breve o quantomeno per uno stop. Diceva Kahlil Gibran il maestro: Colui che ripete quel che non comprende
non è migliore di un asino che porti un carico di libri.

Gold view.

Negli ultimi articoli ed anche fra i comments è comparsa la discussione sull’oro quale moneta principe millenaria. L’ipotesi di fondo è stata più o meno questa: se tutto va a rotoli l’unico modo di salvarsi la pelle è comprare oro. In effetti ciò è vero, sotto crisi valutaria l’oro è l’unica ancora di salvezza. E’ sorto però un dubbio: se anche l’oro fosse in bolla inflattiva ed i suoi prezzi fossero prossimi ad un ripiegamento? Sarebbe corretto comprare oro? Proseguite e valutate il mio grafico Elliottiano indi nuove argomentazioni.

Continua a leggere

Inflazione galoppante.

L’inflazione sta letteralmente mangiando tutto….basti guardare al grafico che vi propongo…clikkate l’apposito link….

Continua a leggere

What a Wheat!!!


wheat.png

Se ricordate, tempo fa io ed il buon alfiere Moretti andammo ad un incontro con dei Gestori Internazionali, ad esempio Goldman Sachs. Scrissi qua sul blog quella che era la loro view o meglio il macchinoso ed ultra sofisticato “modello previsionale” che aveva pronosticato un 2008 con un pò più di volatilità sui mercati ma fondamentalmente in positivo. Tutto può essere….la cosa che trovai divertente è che dissero che tale previsione era figlia della certezza (anch’essa regalata dal modello??) di una inflazione sotto controllo. Se salta l’inflazione la previsione non vale!!! Quando dico che un grafico vale più di mille parole e modelli genetici vari forse è il caso pensare sempre di più che abbia una pur minima ragione. Si osservi qua sopra il grafico del Grano quotato a Chicago, dalla nascita del contratto elettronico una impennata così non si era mai vista, gap su gap, altro che elettronico..a vederlo così semprerebbe un mercato alle grida e aperto 30 secondi al giorno! Sarà mica l’inflazione che sta sparando alle stelle la materia prima alimentare per eccellenza? Ma adesso mi sento basito….e il super modello di Goldman Sachs?!? E il pool di esperti e cervelloidi che ci lavorano 25 ore su 24?!?!? Mah!!! Sarà anche poca cosa…ma un grafico non mente mai!

Petrolio in trading range.


crude24gen.png


Il Petrolio, riportato qui mediante il future e-miniCrude americano è da tempo in trading range, come si può vedere i “titoloni” dei giornali di qualche settimana fa sui top assoluti erano come al solito solo propagandistici, il future era già salito a quel livello. Adesso siamo sul bordo inferiore della trading range segnata dal rettangolo in figura, proseguirà al ribasso? Oppure come da manuale tornerà ad ondeggiare nell’area ormai ben individuata? Andiamo a spulciare tra le barre e facciamoci una idea, se non di quale sarà il futuro, perlomeno di cosa c’è in gioco a livello speculativo…

Continua a leggere